Nella mattinata (ora locale), di Mercoledi 6 Giugno, Google presenterà le sue nuove mappe, che a giudicare dal titolo dell’evento, “La prossima DIMENSIONE delle mappe di Google”, dovrebbe essere in 3D.

Su molti siti di settore, questa presentazione fatta pochi giorni prima del WWDC 2012 di Apple, potrebbe essere una sorta di parata militare dove si mostra chi ha i muscoli più grandi, e quindi portare l’attenzione sulla qualità delle sue mappe, supponendo che Apple nel prossimo iOS non utilizzi più il famoso servizio di Google ma il proprio Open Street Map.

Ma perché allora mi domando, Google questa presentazione la fa prima? Non sarebbe più logico lasciare che Apple presenti le sue mappe (se davvero sarà così), e poi sbalordire l’utenza mondiale con le proprie? È infatti un dato di fatto che in questo settore, l’esperienza di Google sia nettamente superiore a quella di Apple, e chi si aspetta già da questa eventuale prima versione di OSM (Open Street Map), un servizio migliore di quello di Google, probabilmente non è obbiettivo. E comunque Google potrebbe sfruttare a suo vantaggio i probabili difetti di OSM e metterli in evidenza proprio presentando successivamente la sua novità.

E se invece la presentazione in anticipo, fosse un atto di cortesia dovuta da parte di Apple che darà giustamente a Google la palla per presentare il nuovo Google Maps che poi sarà contenuto in iOS 6?

Oramai manca davvero poco, non ci resta che stare ad aspettare il WWDC.

0