Browsing Category:

Guide

  Mi capita, spesso, di leggere in rete richieste di consigli su come ridurre le dimensioni di un pdf, o come generarne uno di dimensioni ridotte mantenendo una buona qualità. Iniziamo con il dire che le due cose sono sostanzialmente differenti, in quanto, generare un nuovo PDF è possibile praticamente da qualunque applicativo grafico, potendone spesso controllare le caratteristiche al momento del salvataggio, mentre per ridurre un pdf esistente bisogna ricorrere ad Acrobat Pro o a siti che riducono le dimensioni dei PDF ma non consentono di controllarne le specifiche.
0
Creare cartelle archivio nelle caselle IMAP da iDevice
Quando l’altro giorno un amico al quale stavo facendo vedere alcune cose sul mio iPad ha visto come tengo archiviate le mail in cartelle, e mi ha chiesto come si facevano usando solo l’iPad, ho pensato che se lo avessi spiegato solo a lui avrei fatto prima ma magari la stessa spiegazione poteva tornare utile a qualcuno, e così gli ho risposto di collegarsi al Blog e leggere la spiegazione passo passo, in questo modo avrei anche avuto la conferma che fosse abbastanza chiara, anche se in realtà è davvero semplice.
0
Grafica: un pò di tecnica di prestampa…
Quando si parla di grafica si pensa solo alla creatività, ed in parte è vero, i grafici fanno creatività e poi ci pensano i tecnici di stampa e di prestampa a risolvere eventuali problemi. Ma conoscere almeno in parte come i nostri file verranno gestiti dai tipografi o dai server di prestampa può essere interessante oltre che utile a farci risparmiare un po di tempo.
0
Usiamo Photomerge per creare foto panoramiche
A chi non è mai capitato di voler fotografare un panorama ed accorgersi che non un grandangolo abbastanza spinto da contenere tutta l’immagine? In questo caso il più delle volte scattiamo più foto in sequenza muovendoci di quel tanto che basta per avere alcuni scatti con tutta la panoramica, e poi tornati a casa cerchiamo di ricomporle in una unica immagine come quella qui sotto.
0
Apple. Archivio trucchi per Mac OS x
Mi accorgo sempre più spesso, che moltissimi utenti sono completamente ignari del fatto che Apple ha all’interno del suo sito, un intero portale dedicato al supporto, con millemila articoli di spiegazione e di suggerimenti per risolvere innumerevoli questioni. Alcuni interessanti, altri banali, ma forse banali solo perché troppo spesso si da per scontato che certe operazioni sono nel dna di ogni utilizzatore Mac, ma evidentemente non è così, a giudicare dai commenti che si leggono su suggerimenti (Tips), decisamente banalotti.
0
Safari. Navigazione privata
In circostanze normali, Safari tiene un registro delle attività svolte su Internet. Ricorda le pagine visitate, i dati scaricati e le ricerche web. Può anche archiviare dati personali per completare automaticamente i moduli online. Se da una parte queste funzionalità possono far risparmiare tempo e aiutarvi a ripercorrere i vostri passi online, in alcune occasioni potreste voler evitare di lasciare tracce – ad esempio quando navigate da un computer pubblico.
0
Spotlight. Impostiamo le priorità di ricerca
Una delle funzionalità maggiormente usate sui nostri Mac, è senza dubbio Spotlight, il potente programma per trovare rapidamente qualsiasi cosa, come recita la pubblicità di Apple, file, cartelle, e-mail, applicazioni e persino eventi di calendario, ed aggiungo io una comoda calcolatrice dove effettuare semplici operazioni matematiche, (sapete infatti che basta scrivere nel campo di ricerca di Spotlight 5+5 per avere immediatamente il risultato senza aprire la calcolatrice) Ma per velocizzare ancora di più le ricerche puoi specificare quali tipi di dati devono essere elencati per primi quando scrivi un termine di ricerca.
0
Creiamo uno short url personale
Come tutti sappiamo twitter è un social network che consente l’invio e la condivisione di messaggi con un massimo di 140 caratteri. Capita quindi di dover inviare un link ad una pagina web che da solo supererebbe questo limite, in questo caso ci viene in aiuto un servizio come o altri similari bit.ly che in maniera automatica riducono questi link a poche lettere. Ci sarà capitato di vedere shorturl con domini personalizzati ad esempio con il sito o il nome di chi li pubblica e non con quello di default del client che stiamo usando. Ho cercato allora anche io di crearne uno, vediamo come fare.
0
1 2