A IFA 2016, Montblanc presenta “Augmented Paper”


La penna di Montblanc per digitalizzare gli appunti

Il trucco è nella custodia, che consente di trasformarli in pdf.

Naturalmente Montblanc non è la sola azienda che ha creato una penna per trasformare gli appunti cartacei in file digitali e non è nemmeno la prima ad averlo fatto, ma, quando si parla di scrittura Montblanc non si discute, ed anche in questo caso ha saputo farlo con una classe ed una eleganza che gli è propria.

_23A4462-1.0

Una bellissima custodia pad della ormai famosa pelle nera Montblanc contenente un blocco notes di carta “realizzata in Italia” e una versione modificata della Montblanc StarWalker il tutto per un prezzo di 650 € cifra decisamente importante ma bisogna tenere conto che la sola StarWalker costa circa 300 € e comunque il marchio Montblanc è da sempre sinonimo di grande qualità non certo di prodotti economici.

La parte interessante è che il blocco notes può essere di qualunque tipo di carta, unica accortezza che non superi il centimetro di altezza, e non necessariamente quello proposto da Montblanc che è si, di un livello superiore, ma che ha un costo di circa 50 € per due quaderni.

Screen_Shot_2016-08-30_at_9.32.34_PM.0

Dal punto di vista tecnologico invece abbiamo una penna ad elettro risonanza magnetica (EMR) che rileva la scrittura fatta sul pad ed ovviamente solo sul pad, nella memoria della custodia pad possono essere conservate fino a 100 pagine ed essere trasferite sullo smartphone tramite un tasto sulla custodia ed una applicazione collegata in bluetooth, con il riconoscimento della scrittura in 12 lingue tra cui inglese, tedesco, russo, italiano

 

Via The Verge

0